Arte Resistente | I temi di Aware

arte resistente

Arte Resistente | I temi di Aware

 132 

“L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni”. (Pablo Picasso)

Oggi più che mai avvertiamo la necessità di trovare scosse per l’anima e la mente, spunti che ci aiutino a fuggire il torpore dell’omologazione, soffi che contribuiscano a sollevare la polvere della routine. L’arte, intesa come strumento e narrazione, può trasformare la nostra percezione della realtà, accendere ciò che si nasconde sotto la crosta della quotidianità e aprire le porte a nuove idee, proposte, prospettive.

Su Aware vogliamo dare spazio al racconto di quell’arte, contemporanea e non, che sa uscire dai limiti formali del sentimentalismo superficiale per diventare motore di cambiamento. Parleremo di poesie, libri, musica, quadri, sculture, foto, graffiti, rappresentazioni teatrali; di ogni forma di espressione capace di trasfondere in chi ne fruisce uno stimolo di riflessione sulla realtà sociale e politica che ci circonda. Intendiamo in particolare dare luce a quei frammenti di arte che troppo spesso non trovano i riflettori della fama ma che, nel sottobosco dei canali di comunicazione alternativi, scuotono le coscienze sensibilizzando verso un cambiamento positivo.

Questo obiettivo implica un lavoro di ricerca per il quale sarà necessario il contributo di tutti. Sin d’ora, vi preghiamo quindi di aiutarci segnalandoci esempi di espressioni artistiche, di qualsiasi tipo, che ispirino cambiamento, resistenza verso un trend politico disumanizzante, bellezza nel senso più profondo e dirompente del termine. Farà bene a noi, che potremo arricchirci di nuovi spunti e contenuti; farà bene a chi ne è l’artefice, che potrà allargare gli orizzonti del proprio pubblico e colorare nuovi spazi.

La nostra piccola rivoluzione culturale passa anche da qui, dalla ricerca, dalla scoperta. Torniamo a vivere la curiosità infantile che ci spinge verso le cose che non conosciamo. Riempiamo questa bacheca delle opere di chi è o è stato capace di liberarci dal peso del giudizio per renderci persone più critiche, consapevoli. Solo così potremo scrollare via dall’anima la “polvere accumulata” e dare valore e impulso al nostro impegno d’uomini e donne realmente liberi/e.

No Comments

Post A Comment