Nel weekend di Ferragosto torna il Festival delle Cose Belle

Il Festival delle Cose Belle del collettivo AWARE – Bellezza Resistente torna in una versione inedita nel centro di educazione ambientale “Panta Rei” di Passignano sul Trasimeno (PG) dal 12 al 15 agosto. Non solo musica: arte, workshop e percorsi esperienziali per riscoprire nuove possibilità di futuro, finalmente lente, umane e sostenibili.
Share on facebook
Share on linkedin
Share on whatsapp

Il Festival delle Cose Belle del collettivo abruzzese AWARE – Bellezza Resistente torna in una nuova veste e in una nuova location, per proseguire il lavoro di socialità creativa nato tra i faggi di Passolanciano in Abruzzo durante le ultime due estati.

Dal 12 al 15 agosto presso Centro Panta Rei a Passignano sul Trasimeno (PG) si intrecceranno arti, esperienze e musica live all’insegna della ricerca collettiva di forme innovative di futuro ispirate al passato, alla tradizione, al fare e alle relazioni umane. #FuturoAnteriore è il manifesto dell’evento

Questi ultimi due anni ci hanno insegnato l’importanza di tornare indietro, ad uno stile autentico e lento di comunità”, racconta Guglielmo Rapino, attivista del collettivo AWARE e tra gli ideatori del Festival delle Cose Belle, “aver vissuto l’incertezza della tecnologia come unico mezzo di relazione ci ha spinto a riscoprire la centralità del passato come fonte di insegnamento per un futuro più sostenibile. A Panta Rei vogliamo vivere questa consapevolezza, con un festival in cui l’arte, i laboratori e la musica siano espressione di un’umanità libera e proiettata al futuro con strumenti antichi di socialità”.

Il programma è in costante evoluzione e già prevede la partecipazione di artisti affermati nella scena alternative nazionale come il Duo Bucolico, Ainé, Banadisa e Silvia Cignoli, oltre a nuove promesse del panorama pop ed electro italiano come Le Nora, Tonino3000, Cobol Pongide, Mondocane e Marta Fabrizi. Dall’altro lato, la proposta per le attività combina workshop su lavorazioni artigianali ad attività di distensione corporea, fino a sessioni artistiche, come sedute di eco-printing e bodypainting

Il tutto prenderà forma in un ambiente naturale ispirato ai principi della bioedilizia e dell’autosufficienza energetica. Centro Panta Rei è una scuola aperta di educazione ambientale che si espande su 162 ettari, nata dal recupero di strutture zootecniche abbandonate. L’ambiente incarna già nella sua origine i valori alla base del Festival delle Cose Belle: un luogo circolare in cui la sapienza dell’edilizia primitiva si mescola alle possibilità dell’ingegneria moderna. Ad accompagnare le attività della quattro giorni, ci sarà una selezione di cibo e bevande accurata, fatta sulla base di ispirazioni locali e biologiche.  All’interno della location sarà possibile campeggiare

Porte aperte per bambini, famiglie e persone anziane: il Festival delle Cose Belle punta a creare un intreccio generazionale tra persone di diversa estrazione ed età.

Siamo davvero felici di quanto stiamo proponendo” dice Elena Merlo, tra le organizzatrici dell’evento e responsabile della comunicazione nel collettivo AWARE, “il Festival delle Cose Belle è una nuova tappa in un percorso che come collettivo culturale stiamo sviluppando da circa tre anni e vogliamo che sia dirompente per le persone che vi prendono parte. Non abbiamo solo intenzione di fare festa, vogliamo stimolare una riflessione e un senso di comunità realmente collettivo”.

Tutte le informazioni sull’evento e i ticket sono disponibili su www.beingaware.it/festival-delle-cose-belle-2022/

/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/

Ecco il programma in costante aggiornamento:

 Musica:

Duo Bucolico // Ainé // Le Nora // Feel Fly // Banadisa // Silvia Cignoli // Mystic Valley // Mondocane ft. Egeeno // Tonino3000 // Cobol Pongide // Emma Grace // Claudia Is On The Sofa // Mr. Joint Selecta // Marta Fabrizi // Shurio // Chantsss // Ka:Lu // Linbo // Kalé (Lunatica) feat. Pakchoyy (Sinestesie) // +tba

Attività & workshop:

La Forma del Fare: laboratorio di pratiche corporee per un movimento consapevole* (Valentina Nicoli) // Workshop di Pittura Rituale del Corpo* (Niko Marinelli) // Workshop di avvicinamento all’Handpan (Davide Friello) // Workshop di Pittura Erotico Rituale** (Niko Marinelli) // Sensoriali delle Cose Belle: un viaggio teatrale tra le emozioni (Matteo De Liberato) // Dare vita all’Utopia: come generare spazi di creatività sociale. Vincenzo Sparagna racconta Frigolandia (Vincenzo Sparagna) // Natura che Cura: laboratorio di pittura botanica meditativa (Pamela Marinelli) // Mindfulness Wake Up! Immersioni di training autogeno e meditazione con alba e tramonto* (Valentina Nicoli) // Passeggiate Consapevoli nel Bosco (Centro Panta Rei) // Sound Walk: alla scoperta del paesaggio sonoro* (Claudia Ferretti Isonde) // Impro-Visione, workshop musicale* (Silvia Cignoli) // Sedute di Yoga Vinyasa (Davide Secchi) // Drumming Circle: laboratorio di percussioni tribali (Beppe Mincone) // Estrazioni Erboristiche: iniziazione alla preparazione dei rimedi naturali (Officina Selvatica) // Workshop Terra Cruda: immaginarsi, ritratti e maschere* (Claudia Zanaga) // Movement Medicine (Tamara) // +tba

* Attività soggetta a contributo economico da destinare in toto al/la formatore/ice
** Attività dedicata alle sole persone maggiorenni d’età

Spazi resistenti:

Food & drink // Market solidale // Barattomatto // Spazio per bambini // Bosco, tantissimo bosco

Partner:

Centro Panta Rei // AMKA // Mondicaffè // Berebene // Cocovan 

/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/

Non perderti nemmeno una briciola di bellezza resistente.